Il virus TeslaCrypt cripta i file e li rinomina .mp3, il recupero?

virus Teslacrypt mp3

Il virus TeslaCrypt cripta i file e li rinomina .mp3, il recupero?

Il virus Teslacrypt cripta i file del computer e aggiunge l’estensione .mp3, rendendo impossibile aprire i file. Il PC dopo aver cambiato i file talvolta mostra un’immagine con il simbolo di un lucchetto, come Cryptolocker.

In alcune delle prime versioni di TeslaCrypt (una variante di Cryptolocker) era possibile un recupero dei file grazie al lavoro di alcuni ricercatori impegnati nella sicurezza informatica. Questo tipo di virus rinominava i file in molte varianti diverse, tra cui .aaa, .xyz e .vvv. Nella versione più recente l’estensione utilizzata per trasformare i dati è .mp3, il virus anche questa volta cambia la parte finale di tutti i nomi dei file salvati sul disco fisso del e sui supporti collegati al computer. Attualmente non sono disponibili software per la decriptazione di questi file, poiché la chiave di cifratura utilizzata è molto forte e teoricamente impossibile da intercettare.

Vuoi una prova gratuita del recupero di un file .mp3?

Carica qui un file criptato, proverò a ripristinarlo con diverse tecniche professionali.

Qui puoi caricare un file criptato con estensione .mp3, effettuerò una prova per il recupero gratis.

Carica un file da decriptare e iscriviti alla newsletter







Il virus Teslacrypt rinomina i file in .mp3 dopo averli criptati

Il virus che rinomina i file in .mp3 è diffuso su molti siti web compromessi (spesso siti illegali di streaming video con un eccesso di banner pubblicitari, magari in Flash), ma gli utenti possono esserne vittime anche semplicemente ricevendo un’email. Il mittente del messaggio di posta può addirittura sembrare un contatto veritiero, conosciuto dalla vittima, che sarà tentata a procedere con l’esecuzione dei file in allegato senza sospettare di nulla. L’email potrebbe contenere testo in italiano; l’Italia infatti è uno dei paesi più colpiti da questa nuova ondata di ransomware. Ti ricordo che i virus puntano sull’anello debole: le persone. Spesso l’allegato è un file .zip contenente un file .exe o un javascript con estensione .js che se eseguiti avviano il processo di cifratura dei file in maniera silenziosa, inizialmente in modo trasparente agli occhi dell’utente. I file criptati possono essere contenuti nel disco fisso del computer, nelle cartelle condivise e nelle unità di rete connesse; la cifratura con algoritmo AES-256 è molto forte e i file sono compromessi.

Tutti i file vengono rinominati con estensione .mp3  dal virus (es. prova.jpg -> prova.jpg.mp3 ), che crea lascia queste istruzioni con la richiesta di riscatto:  _H_e_l_p_RECOVER_INSTRUCTIONS+(3 caratteri casuali).txt, _H_e_l_p_RECOVER_INSTRUCTIONS+(3 caratteri casuali).png and _H_e_l_p_RECOVER_INSTRUCTIONS+(3 caratteri casuali).HTML. Questi file sono creati sul desktop e nelle cartelle che sono state trovate dal ransomware e contengono le istruzioni per raggiungere la pagina web dove è teoricamente possibile pagare il riscatto, pratica comunque da evitare.

La soluzione per tentare di recuperare i file criptati con estensione .mp3 non garantisce risultati sicuri ma è analoga a quella disponibile per la maggior parte dei file criptati. Tentare un ripristino dei file con le Shadow Copy o il recupero con programmi specifici come spiegato in questo articolo oppure sperare di avere a disposizione uno o più backup dei file recenti.

Aggiornamento 19/05/16

E’ possibile decriptare i file criptati in .mp3! La procedura è spiegata in questo articolo.

Iscriviti alla newsletter

Questo virus è in continuo aggiornamento e non è escluso che in futuro possano essere rese pubbliche le chiavi di decriptazione dei file.

Tuttavia ti consiglio di moderare le speranze e cominciare fin da subito a proteggere il tuo patrimonio informatico per evitare situazioni spiacevoli in futuro.

Se vuoi essere avvisato in caso di sviluppi, iscriviti alla newsletter.

Ho risolto il tuo problema?

Spero di esserti stato d'aiuto!

La stesura di questi articoli impiega tempo ed ore di ricerca. Se hai trovato questo articolo utile e vuoi cliccare su Mi piace mi farai un gesto molto gradito.

Condividi questo post

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Leggi altro:
teslacrypt-4_0-xxx-help-xxx-recover
Virus e file criptati? TeslaCrypt 4.0, xxx-HELP-xxx, RECOVER .html

TeslaCrypt 4.0 è l'ultimo aggiornamento, il virus ora cripta i file e non cambia l'estensione. Il file xxx-HELP-xxx oppure RECOVER...

difendersi_cryptolocker
Cryptolocker: come difendersi dal virus e da altri ransomware

Sito web e business
Un business senza sito internet non vale niente

Forse agli occhi di alcuni questa affermazione non avrà fondamento, ma credo che sia necessario approfondire un concetto importantissimo per fare...

mr-robot-hacker
Mr. Robot: ecco le tecniche hacker per TOR, password e DDOS

Esempio di truffa
Perché devi riconoscere le email con virus e truffe online?

Le truffe online via email non sono facili da riconoscere, soprattutto perché chi diffonde virus attraverso la posta elettronica o comunque...

Chiudi