Perché devi riconoscere le email con virus e truffe online?

Esempio di truffa

Perché devi riconoscere le email con virus e truffe online?

Le truffe online via email non sono facili da riconoscere, soprattutto perché chi diffonde virus attraverso la posta elettronica o comunque ha interesse a raccogliere dati personali per farne usi impropri, utilizza tecniche e trucchi psicologici per cercare di rendere le proprie email di spam sempre più veritiere. Riuscire a distinguere i messaggi reali dalle email dannose è fondamentale per preservare il proprio patrimonio informatico e non mettere a rischio la propria rete di contatti.

La grande diffusione in Italia di virus che criptano i file come Cryptolocker,CryptoWall, TorrentLocker e varianti, conferma come ancora oggi molti utenti non riescano a distinguere le email che contengono frodi online e virus da quelle normali e sicure. In queste email si fa spesso riferimento a pagamenti scaduti, inesistenti ordini di prodotti o servizi, fatture da parte dei principali operatori telefonici, consegne da parte dei più famosi corrieri italiani, comunicazioni da banche o riguardanti le carte di credito, tasse e molto altro.
Talvolta gli autori delle frodi via email riescono ad impostare il mittente con l’indirizzo di posta elettronica reale e veritiero di un supporto clienti, della banca o di un conoscente del destinatario dell’email con lo scopo di portare l’utente a fidarsi del messaggio, a cliccare sui collegamenti contenuti o ad aprire l’allegato.

Come riconoscere se un'email è stata realizzata per favorire l'installazione di un virus o per compiere truffe online?

Sono necessarie esperienza ed attenzione, ma in poco tempo la soluzione a questo problema sarà semplice.

  • Sviluppa un senso critico
    Non avere fretta. Se sospetti che l’email che hai ricevuto possa contenere un virus o un tentativo di truffa online, leggine bene il contenuto, controlla i dati anagrafici del mittente e guarda se ci sono errori di ortografia.
    Se il mittente è una società di Roma e tu abiti a Milano, è bene insospettirsi.
    Se il messaggio non risulta scritto in italiano corretto è molto probabile che nasconda intenzioni malevole.
    Assumi un atteggiamento responsabile, un semplice click sbagliato può cambiarti la giornata, il mese o la vita intera.
Url email
L'indirizzo di destinazione del collegamento
  • Non cliccare il link!
    Puoi verificare la destinazione del collegamento semplicemente posizionando il cursore del mouse sul collegamento o sul pulsante senza cliccare.
    In basso a sinistra nel browser o sul programma di posta elettronica comparirà la destinazione e sarà più semplice verificare se il sito proposto ha attinenza con il contenuto dell’email.

Questa è l’operazione che funziona nella maggior parte dei casi e che scongiura in pochissimi secondi eventuali rischi. Attenzione: talvolta il sito di destinazione può sembrare veritiero e quindi attendibile, nel caso di dubbi è comunque suggerito di non cliccare.

La combinazione di questi due consigli può aiutarti a riconoscere le email con virus e potenzialmente può salvarti da rischi enormi.
Molte aziende stanno già aiutando i propri utenti nel riconoscere queste problematiche e a risolverle.

Se nel corso del tempo sei riuscito ad entrare in queste logiche e hai un buon “fiuto” nel riconoscere queste minacce, mettiti a disposizione degli altri e aiuta famigliari e amici. Avvisa subito i tuoi contatti se sospetti che abbiano involontariamente inviato delle email di spam e consiglia loro di contattare un tecnico specializzato per fare un controllo approfondito del computer.

Ho risolto il tuo problema?

Spero di esserti stato d'aiuto!

La stesura di questi articoli impiega tempo ed ore di ricerca. Se hai trovato questo articolo utile e vuoi cliccare su Mi piace mi farai un gesto molto gradito.

Condividi questo post

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Leggi altro:
ctb-locker-virus
CTB-Locker: virus cripta i file con un’email di Equitalia

virus_locky
Locky come Cryptolocker, il virus cripta i file con .locky .zzzzz .aesir .zepto .odin e .shit

Il virus Locky è una variante di Cryptolocker che cripta i file e li rinomina con estensione .locky (oppure .zzzzz .zepto...

cryptolocker
Cryptolocker: il virus che cripta i file e chiede il riscatto

Nella maggior parte dei casi  il virus arriva via email e ha come mittente una di queste varianti:

libeay32-dll-mancante
libeay32.dll non è presente nel tuo PC? Ecco la soluzione!

Smartphone e tablet privacy
Smartphone e tablet: e la privacy?

I dispositivi mobili, come smartphone e tablet, ma anche orologi o microtecnologie, custodiscono informazioni importanti e delicate delle nostre vite,...

Chiudi