Smartphone e tablet: e la privacy?

Smartphone e tablet privacy

Smartphone e tablet: e la privacy?

I dispositivi mobili, come smartphone e tablet, ma anche orologi o microtecnologie, custodiscono informazioni importanti e delicate delle nostre vite, sotto forma di foto, filmati, messaggi e dati telematici.

Un video del Garante per la protezione dei dati personali elenca alcuni temi su cui vale la pena concentrarsi.

Scegliere quali dati avere su smartphone e tablet

Sui dispositivi mobili non bisogna memorizzare informazioni troppo personali che potrebbero essere rubate o smarrite, o perfino clonate o diventare vittime di pirati informatici con intenti malevoli. Il consiglio è quello di non conservare password personali, codici di accesso e dati bancari in chiaro.

Proteggi l’accesso ai tuoi dati

L’impostazione di un codice PIN complesso o di un codice di blocco, quello che si attiva automaticamente quando il cellulare è acceso ma non viene utilizzato per un po’ di tempo, è la base. Talvolta alcuni sistemi operativi permettono anche di impostare password di sicurezza che impediscono l’accesso ai dati personali o l’accesso ad una APP.

Apple e Google permettono anche di bloccare il dispositivo a distanza, in modo che un malintenzionato non possa accedere alle tue informazioni.

Evita di usare il tuo nome, la data di nascita, il nome del gatto di casa o dei figli, o comunque altre parole che un malintenzionato potrebbe indovinare in poco tempo.

Quando navighi su smarthone e tablet

Alcune regole di prevenzione delle minacce informatiche sono valide anche per i dispositivi mobili.

Un software antivirus è sempre consigliato e se ti connetti ad internet e ai social network attraverso smartphone e tablet, configura in modo opportuno le impostazioni privacy e, almeno una volta nella vita, leggi le condizioni d’uso dei servizi.

Nell’accedere a reti wifi gratuite, ad esempio nei servizi pubblici, controlla che la navigazione sia protetta e criptata e che i siti visitati utilizzino il protocollo HTTPS, che aumenta notevolmente la sicurezza.

Scelta delle APP da installare

Evita le fonti sconosciute per scaricare le applicazioni e utilizza sempre i market ufficiali come Play Store o Apple Store.

Tutte le app, una volta installate, richiedono dei permessi particolari; valuta se sono realmente necessari prima di dare conferma.

Spam su dispositivi mobili

Lo spam si diffonde sempre di più e i dispositivi mobili sono terreno fertile per questa minaccia.

Evita di cliccare i collegamenti arrivati via email, sms e messaggistica istantanea; potresti inconsapevolmente accettare di ricevere richieste non desiderate e diventare destinatario di pubblicità, spesso anche difficile da eliminare.

Geolocalizzazione si o geolocalizzazione no?

La geolocalizzazione spesso può essere utile per accedere ad alcuni servizi, ma è una delle informazioni personali più preziose che hai.

Decidere se, quando e chi può conoscere la tua posizione è una tua scelta. Puoi disattivare il GPS nelle impostazioni dei dispositivi o la connessione wi-fi quando non li usi.

Vuoi saperne di piú?

Parliamone insieme!

Se hai trovato utile questo articolo, scoprine altri cliccando sul tasto Mi piace o contatta Dottor Marc!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *