Un business senza sito internet non vale niente

Sito web e business

Un business senza sito internet non vale niente

Forse agli occhi di alcuni questa affermazione non avrà fondamento, ma credo che sia necessario approfondire un concetto importantissimo per fare business: l’importanza del sito web come strumento di canalizzazione dei potenziali clienti.

Contrariamente alle piattaforme di social networking come Facebook, Linkedin e Twitter, avere a disposizione il proprio sito internet significa poter gestire la propria presenza online dettando le regole.

Un sito internet può indirizzare l’attenzione dei potenziali clienti esattamente dove è necessaria, come ad esempio verso una particolare promozione o un servizio esclusivo. Le foto, i loghi e tutto l’impatto grafico può essere creato ad hoc per ogni singola esigenza.

Cosa serve per creare un sito web

Dal punto di vista pratico, dedica un po’ di tempo alla progettazione, raccogliendo il materiale necessario e le idee, in modo da agevolare chi si occuperà della creazione e della gestione del sito internet. In questo modo puoi risparmiare un bel po’ di tempo e lavoro nella fase iniziale, con un conseguente abbassamento dei costi di creazione.

  • Nome a dominio: il famoso www, l’indirizzo al quale è possibile raggiungere il sito web. La scelta del dominio web è importantissima, il nome non deve essere troppo lungo o troppo complesso ed è necessario scegliere quale sarà l’estensione (o dominio di primo livello) più adatta tra .it .com .net e tanti altri.
  • Logo: se esiste già un logo è bene averne una copia in formato vettoriale o almeno in buona qualità. Nel caso fosse necessaria la creazione da zero è bene avere già in mente che messaggio o che prodotto il logo dovrà rappresentare.
  • Fotografie e immagini: un’immagine vale più di mille parole. Raccogli in una cartella una ventina di fotografie di buona qualità.
  • Testi e contenuti: bastano poche frasi ed incisive per creare un sito web efficace, ma è necessario investire un po’ di tempo per scrivere testi adatti al tipo di impatto che vuoi avere.
  • Informazioni generali: eventuale P.IVA e dati anagrafici, indirizzi, numeri di telefono, email, ma anche privacy policy e cookie policy in caso di siti web aziendali

Quanto costa mantenere un sito web

Sono principalmente due le spese fisse per il mantenimento di un sito web su internet.

Il nome a dominio e il servizio di hosting, cioè uno o più server sempre connessi ad internet che rendono disponibili le pagine del sito al mondo intero.

Il mercato offre diverse fasce di prezzo per questi servizi, in base al livello di assistenza e alle prestazioni proposte.

Ho risolto il tuo problema?

Spero di esserti stato d'aiuto!

La stesura di questi articoli impiega tempo ed ore di ricerca. Se hai trovato questo articolo utile e vuoi cliccare su Mi piace mi farai un gesto molto gradito.

Condividi questo post

Commento (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Leggi altro:
virus_Crypt0l0cker
COME_RIPRISTINARE_I_FILE.txt: Crypt0l0cker nel 2017 colpisce ancora, ma i file criptati posso essere recuperati

Band online
Promuovere la musica della tua band: essere online e partecipare

pagina-web-non-disponibile-errore
“Pagina web non disponibile”, come risolvere l’errore

Pagina web non disponibile? Questo problema si può risolvere con semplici operazioni nella maggior parte dei casi, basta effettuare qualche veloce...

difendersi_cryptolocker
Cryptolocker: come difendersi dal virus e da altri ransomware

Esempio di truffa
Perché devi riconoscere le email con virus e truffe online?

Le truffe online via email non sono facili da riconoscere, soprattutto perché chi diffonde virus attraverso la posta elettronica o comunque...

Chiudi